Servizi ad Enti Pubblici

Fotolia 33855075 XS

A) ATTIVITÀ DI REVISIONE - ATTUALIZZAZIONE DELLE COPERTURE ASSICURATIVE IN ESSERE

1) Individuazione dei rischi

Si procederà alla rilevazione e valutazione dei rischi connessi alle attività cui fanno capo le risorse (uomini, proprietà, patrimonio, immagine, know-how),  i rischi  a cui queste sono soggette ( eventi naturali, umani e concorso di circostanze) e gli hazard (rischi fisici e psicologici che aggravano la probabilità e l'entità dell'evento dannoso). 

Questa prima fase essenziale per la corretta politica di gestione dei rischi, riveste un ruolo di preminenza poiché l'Azienda ponendosi come obbiettivo la garanzia del servizio alle proprie utenze deve essere in grado di garantire la continuità del servizio stesso anche durante le fasi critiche conseguenti ad eventi dannosi.

2) Valutazione dei rischi

In questa fase ci si pone come obiettivo il dimensionamento e la classificazione dei rischi in funzione sia della potenziale frequenza che della gravità del singolo evento sottoponendo a questa valutazione tutte le risorse facenti capo all'Azienda.

3) Trattamento del rischio

Come risultato finale delle prime due attività vi è l'evidenziazione delle attività che l'Azienda potrebbe esperire per attenuare la potenziale frequenza e gravità dei rischi utilizzando un proporzionale impiego di risorse economiche. Il trattamento del rischio sarà il risultato di un giusto mix tra le seguenti soluzioni:

 

  • eliminazione, eliminando ove possibile tutti quei processi ove il costo della protezione e prevenzione risulta antieconomico, il rischio potrà essere eliminato sia per abbandono che per rifiuto, risulta naturalmente essere più efficace e conveniente eliminarlo per rifiuto in quanto già in fase di progettazione il rischio rifiutato sarà eliminato;
  • riduzione, la riduzione dei rischi è sinonimo di ottimizzazione della "politica della sicurezza", attivando un lavoro di prevenzione, inteso come l'insieme dei provvedimenti rivolti a ridurre la probabilità del sinistro, un lavoro di protezione rivolto a contenere i danni in caso di sinistro, un lavoro di salvataggio inteso come aumento della protezione delle risorse dalle conseguenze del sinistro ed infine un lavoro di sopravvivenza inteso come il pianificare le strategie di rilancio e ripresa dell'attività dell'Ente allo scopo di contenere l'insorgenza di  danni consequenziali;
  • individuazione dei rischi da assumere in proprio o da trasferire alle Compagnie di assicurazione, rapportando alla potenziale frequenza e gravità del rischio l'investimento necessario per trasferire quest'ultimo alle Compagnie di Assicurazione si individueranno quei rischi che risulta  economicamente più vantaggioso accollarsi direttamente, sia in forma totale che in forma parziale mediante l'adozione di franchigie,  sempre nel pieno rispetto di quelli che sono gli obblighi legislativi.

 

4) Programma Assicurativo

L'aver messo a punto la fase del trattamento del rischio consente l'elaborazione del programma assicurativo dell'Azienda che alla luce delle opportunità fornite dal mercato assicurativo e dei vincoli di fattibilità esistenti (polizze in corso non disdettabili etc.) comprenderà la redazione di un unico Capitolato di Polizza su un'unica data di scadenza, onde ottenere la razionalizzazione dei costi sia assicurativi che di gestione oltre all'eliminazione di ratei in corso d'anno che necessitino di deliberazioni estemporanee.

B) GESTIONE DEL PROGRAMMA ASSICURATIVO

Complesso di attività di gestione e aggiornamento delle coperture assicurative realizzate anche mediante la fornitura in comodato di hardware e software in favore del personale dipendente della Vostra Azienda preposto alla gestione del programma assicurativo.

L'attività comprenderà:

 

  • Analisi di procedure operative amministrative e di controllo.       
  • Conferma degli avvenuti piazzamenti.
  • Notifica degli importi di polizza e dei termini di scadenza.
  • Gestione, trattazione e assistenza nella liquidazione dei sinistri.
  • Assistenza, ove necessario, di eventuali esperti in campo legale, peritale e contrattuale.
  • Ottimizzazione gestionale di quanto attinente l'ambito assicurativo all'interno dell'Ente mediante la consegna di schede tecniche identificative (elaborate di concerto con l'Ente al fine di soddisfare le reali esigenze che ne scaturiscono), supporti informatici (Programmi gestionali personalizzati concessi in comodato), somministrazione di nozioni di base ed avanzate (mediante la partecipazione di dipendenti ed amministratori a corsi e convention all'interno ed all'esterno dell'Ente), manuali di comportamento mirati; 
  • Report periodici a vari livelli, per constatare la validità e la corrispondenza del programma alle necessità aziendali, anche in relazione a sopravvenute variazioni legislative e/o innovazioni sui mercati assicurativi;
  • Aggiornamento continuo sulla situazione sinistri e sulla tipologia degli stessi, completa di eventuali suggerimenti, precauzioni e prevenzioni da adottare al fine di contenere il rapporto sinistri/premi fondamentale nel dimensionamento e contenimento dei costi assicurativi per gli anni seguenti Ove si rendesse necessario  sarà garantita l'assistenza tecnico - giuridica per contrastare le eventuali obbiezioni sollevate dal Perito della Compagnia di Assicurazioni.
emblema%20repubblica%20italiana

 

C) ESPLETAMENTO GARA PER SERVIZI ASSICURATIVI

L'espletamento della procedura concorsuale per l'aggiudicazione e successiva stipula delle coperture assicurative prevede:

I) ATTIVITÀ DI PRE - GARA :

Si procederà in principio alla ricognizione di tutte le necessità assicurative esistenti con conseguente analisi, valutazione e catalogazione su schede tecniche.

In dette schede tecniche sarà indispensabile inserire la proposta economica; a ciò sarà fondamentale allegare il rapporto sinistri/premi almeno degli ultimi due anni.

Successivamente d'intesa con la Vostra Azienda si procederà alla stesura di un capitolato di gara e di un capitolato tecnico ovvero testo di polizza costituito quest'ultimo di quattro corpi distinti:

 

  1. Condizioni Generali di Assicurazione;
  2. Condizioni Particolari
  3. Condizioni Economiche relative ai precedenti 1) e 2)

 

che l'Impresa invitata dovrà accettare sottoscrivendo e compilando nelle modalità descritte nel capitolato di gara.

II) ASSISTENZA NELLA FASE DI ESECUZIONE DELLA GARA O DI ALTRA PROCEDURA

Questa fase l'attività si articolerà in più punti per sfociare nel controllo di conformità e di economicità della offerte:

 

  • Assistenza nella formalizzazione della gara dove nel rispetto di quanto disposto dall'art.4 D.Lgs. 17 marzo 1995 n.157 si renderà obbligatorio quantificare l'importo stimato dell'appalto che qualora dovesse rientrare in quanto disposto al comma 4 del medesimo articolo si porranno le condizioni per formulare procedimenti di gara distinti per le diverse coperture assicurative.
  • assistenza al controllo delle offerte sotto il duplice aspetto della conformità e della economicità: al fine di  evitare contestazioni da parte dei concorrenti esclusi, ma anche a superare giudizi di congruità da parte dei controllori dell'ente;
  • assistenza nella fase di aggiudicazione, al fine di evitare che vengano commessi errori di forma e di sostanza sotto il profitto della buona tecnica assicurativa, tali da inficiare la procedura.